Blog scacchi Regina Cattolica

Scacchi, partite commentate, lezioni e problemi di scacchi, arte e storia degli scacchi

  • Meta

  • Commenti recenti

    Marco Puleo su Kramnik – Anand, novità…
    Davide Aramis su Caruana Fabiano pareggia con M…
    aaa su Sacrificio di sgombero
  • Articoli precedenti

L’ideologia politica dello sport a Cattolica

Posted by Arcobaleno su maggio 28, 2009

 

Brezza Marina o Tempesta?!

Brezza Marina o Tempesta?!

 

 

Nel atto costitutivo dell’articolo 1 della nostra Associazione Sportiva Dilettantistica Circolo Scacchistico Regina è scritto:

L’associazione non ha scopo di lucro, confessionali o politici.

Scopo dell’associazione è la divulgazione culturale degli scacchi intesi come:

– Materia didattica (disciplina)

– Gioco

– Arte

– Sport

Questa sera ho partecipato all’Assemblea di Sinistra Critica presso il Comune di Cattolica; a contarci tutti saremo stati un paio di dozzine, ma sto esagerando, a dir la verità non ho contato i presenti in aula, Mea Culpa, ma ho trovato un Paolo Tonti in forma elettorale che ha esposto il proprio programma politico in modo sicuro, conciso ed esaustivo, spalleggiato degnamente da Federica Bizzarrini e Filippo Renzi, che ho trovato enormemente maturati rispetto ad un paio di stagioni or sono.

Quindi tutto rose e fiori penserete voi:

No. Andiamo con calma.

Nel progetto esposto da Sinistra Critica, che è bene ricordarlo, è l’unico vero partito di sinistra in Italia, non è previsto un Assessore al Turismo.

Dal mio punto di vista, non credo sia giusto privare una città, nata e mantenuta attraverso la speculazione, per mezzo del turismo in primis, il faro che possa illuminarla in questo periodo nero dell’economia mondiale.

Credo altresì che sia importante far sedere una persona competente, nella sedia della futura amministrazione cittadina, affinché limiti la speculazione derivante dal ruolo ricoperto, contribuendo al benessere pubblico e non privatizzato, come viene rimproverato agli attuali e/o futuri amministratori.

Credo che sia importante rendersi conto della realtà in cui si vive e Tonti ha posto l’accento sul problema casa a Cattolica; città nella quale le agenzie immobiliari preferiscono tenere in uso appartamenti sfitti, al fine di aumentarne il valore, piuttosto che destinarli ad uso di case popolari; ho ascoltato il malumore di chi asserisce che a Cattolica non vi è più spazio per cementificare, ma io non sono proprio d’accordo, ci sono ancora tanti campi che è vero, attualmente non dispongono di concezione edilizia e sono destinati a terreno agricolo, ma in fondo una concessione per il bene comune la si può pur ottenere… poi quando non si avrà più posto per costruire, si potrà sempre buttare giù l’inutilizzato o cambiarne destinazione d’uso! Che caspita! I tempi cambiano, anche gli speculatori hanno il diritto e dovere di aggiornare le loro strategie!

Paolo Tonti & Co. hanno esposto con fermezza i valori morali costituenti la propria posizione politica:

– Anticapitalismo, Antifascimo, Femminismo, Ecologismo.

In merito sono abbastanza neofita, ma credo che con l’entrata nella Comunità Economica Europea, non si possa prescindere dall’avere un economia basata sul capitalismo, in fondo a Cattolica abbiamo varie Associazioni, Cooperative,  Confederazioni ed anche singoli privati, che fanno del capitalismo uno stile di vita, che diventa a quel punto anche forza politica, perché si sa:

-“La matematica non è un opinione, i numeri sono numeri e per governare ci vuole minimo la maggioranza più uno dei voti!” – Mio personalissimo Docet, ma non ho proprio scoperto l’acqua calda!

Riguardo all’antifascimo bisogna stare attenti affinché la medicina non si trasformi in veleno! Il mio modestissimo parere è che la Sinistra sia quanto di più prossimo alla Destra, ma le due fazioni sono lontane anni luce, comunque credo nelle ideologie, per cui il mio rispetto per chi si professa antifascista è extremo.

Sul femminismo evito di sprofondare nel conflitto d’interesse, ma in fondo, dato che il CONI ha approvato l’emendamento al regolamento FSI nel quale si affermava che un Istruttore non poteva essere anche Arbitro, posso dichiarare che alla Regina che cucinerà ogni mia cena, laverò i piedi ogni sera, che mi sembra anche indicato per il notturno bene comune!

Riguardo all’ECOLOGIA lascio parlare il Capogruppo della Provincia di Rimini di Sinistra Critica, Pizzagalli Sandro:

Tornando a parlare strettamente di Cattolica, si è discusso anche di evasione fiscale e si è identificato nello Sport e più specificatamente nelle Associazioni Sportive, i soggetti funzionali attraverso cui capitalisti e speculatori sono soliti eludere le imposte, ma se a livello professionistico ciò è un evidenza sotto gli occhi di amministratori e cittadini, a livello dilettantistico la passione con la quale gli organi delle società provano a far quadrare i bilanci a fine esercizio amministrativo, pone delle riflessioni e degli interrogativi di non poco conto:

– Gli organi dirigenziali di un associazione sportiva dilettantistica per mezzo del loro operato, contribuiscono alla crescita morale dei propri atleti, nonché al coinvolgimento emotivo di svariate centinaia e migliaia di tifosi.

– Qual’è il confine che separa il dilettantismo dal professionismo e che ruolo gioca l’ETICA nella linea strategica seguita da un Associazione?

Il mio personale punto di vista prevede inflessibilità dal punto di vista etico, perciò la voglia di primeggiare a livello italiano, sia per quanto riguarda i risultati sportivi, sia per quello che riguarda la diffusione della disciplina scacchi, ha portato il nostro circolo scacchistico Regina ad un indebitamento che, a tutela dei soci, ho scelto di accollarmi.

Giona Di Giacomi e Daniela Franchini hanno sensibilizzato la mia coscienza con l’affermazione:

“Noi facciamo politica! Le persone che quest’anno abbiamo candidato alle elezioni amministrative non vivono di politica, sono persone che credono nelle ideologie, che fanno della Cultura un arma attraverso la quale fare Informazione“.

Resta il fatto che l’Associazione Sportiva Dilettantistica Circolo Scacchistico Regina non è allineata ad alcuna forza politica, anche se abbiamo pensato bene di ricordare con un torneo di scacchi, la figura di un uomo che ha segnato un epoca storica, nella vita pubblica e privata di Cattolica.

6 Risposte to “L’ideologia politica dello sport a Cattolica”

  1. fabrizio said

    Un post dello stesso colore della birra insomma.🙂

    • ilredeire said

      Irto di ostacoli, salite, discese, improvvisi sensi unici, il percorso di un giornalista.
      La versione finale è come la Moretti:
      – Vera
      – Solo per intenditori
      Molti la bevono, qualcuno la ama, l’eletto la Critica😉

  2. fabrizio said

    Scusami 2 cose la Federica è Bizzarini non Bizzari, sul discorso edilizia limitiamoci al recupero dell’esistente che già ce n’é parecchio da fare. Ciao

  3. ilredeire said

    Grazie per le precisazioni, nel taglia e cuci notturno mi era rimasto un orlo troppo corto!
    Ciao

  4. fabrizio said

    Sparito il video di Pizzagalli, guarda un pò te i casi della vita!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: