Blog scacchi Regina Cattolica

Scacchi, partite commentate, lezioni e problemi di scacchi, arte e storia degli scacchi

  • Meta

  • Commenti recenti

    Marco Puleo su Kramnik – Anand, novità…
    Davide Aramis su Caruana Fabiano pareggia con M…
    aaa su Sacrificio di sgombero
  • Articoli precedenti

Il nuovo regolamento FIDE entrato in vigore il 1° Luglio 2009

Posted by Arcobaleno su luglio 2, 2009

logo-fide

Dal 1° Luglio 2009 sono entrate in vigore nuove norme nel regolamento ufficiale della FIDE, quindi sia organizzatori di tornei, che giocatori di scacchi, dovranno tenerne conto sia nel formulare i bandi sia nel non incorrere in sanzioni da parte degli arbitri.

Il 23 Maggio 2009 a Bologna, Bruno Forlivesi ci aveva anticipato alcune novità riguardo al nuovo regolamento di scacchi, che ora riporto in via ufficiale:

Il tempo di ritardo dei giocatori all’inizio della partita
Art. 6.6
a. Any player who arrives at the chessboard after the start of the session shall lose the
game. Thus the default time is 0 minutes. The rules of a competition may specify otherwise
.
Il nuovo regolamento stabilisce che il giocatore che arriva alla scacchiera dopo l’inizio della
sessione di gioco perderà la partita (il tempo di ritardo è quindi di zero minuti), a meno che le
regole della manifestazione (il bando, in sostanza) specifichi diversamente.
Sarà quindi necessario preparare con accuratezza il bando, qualora si voglia consentire ai
giocatori di arrivare in ritardo rispetto all’inizio della sessione di gioco (attualmente, infatti, è
normalmente consentito un ritardo di un’ora al massimo).
Una possibile regola da inserire nel bando potrebbe essere così formulata:
Il giocatore che raggiungerà la scacchiera con oltre ‘xx’ minuti di ritardo sull’orario di inizio
stabilito della sessione di gioco perderà la partita.
(Sostituire a ‘xx’ il numero di minuti di ritardo consentiti)

Novità riguardo alla patta d’accordo
Art. 9.1
a. The rules of a competition may specify that players cannot agree to a draw in less than a
specified number of moves or at all, without the consent of the arbiter.

Sarà quindi possibile, da bando, stabilire che i giocatori non potranno fare patta d’accordo del
tutto oppure prima di un determinato numero di mosse (specificare tale numero sul bando)
senza il consenso dell’arbitro.

La questione dei telefonini
Art. 12.3.b
Without the permission of the arbiter a player is forbidden to have a mobile phone or other
electronic means of communication in the playing venue, unless they are completely switched
off. If any such device produces a sound, the player shall lose the game. The opponent shall
win. However, if the opponent cannot win the game by any series of legal moves, his score
shall be a draw.

Senza l’autorizzazione del arbitro al giocatore è proibito portare un telefono cellulare o altri
mezzi elettronici di comunicazione in sede di gioco, a meno che non siano completamente spenti.
Se tale dispositivo produce un suono, il giocatore perde la partita. L’avversario dovrebbe
vincere. Tuttavia se non può vincere la partita con una qualsiasi serie di mosse legali, il suo risultato
sarà come quello di un pareggio.

Gioco rapido e lampo
Fatto salvo il fatto che nelle partite di gioco rapido non è obbligatorio segnare le mosse sul
formulario, se è presente un’adeguata supervisione del gioco (almeno un arbitro ogni tre
partite) le partite saranno assoggettate alle regole del gioco a tempo lungo. Qualora questa
supervisione non fosse presente, allora si seguiranno alcune eccezioni previste dal regolamento
del gioco rapido (principalmente sulla gestione della mossa illegale e sulla caduta della
bandierina).
Questo fatto della “supervisione” è nuovo, ma potrebbe essere importante in alcune situazioni
(esempio: spareggi di gioco rapido per determinare il vincitore di un torneo, come previsto per
esempio nella finale del Campionato Italiano Assoluto).
Una regola simile è prevista anche nel regolamento del gioco Lampo, ma la supervisione deve
essere di almeno un arbitro per ogni partita.x

I tornei devono essere pre-registrati
[Rif. art. 0.4]
I tornei che dovranno essere considerati per le variazioni Elo FIDE dovranno essere
pre-registrati dalla nostra federazione ALMENO UN MESE PRIMA dell’inizio del
torneo.
Nel caso questo non dovesse avvenire, il torneo potrebbe non essere omologato e, in ogni
caso, alla federazione verranno addebitate delle penali.
Questa è una norma decisamente importante e sarà necessaria la massima collaborazione di
tutti gli addetti ai lavori, in particolare dei responsabili del calendario di ogni Comitato
Regionale, i quali dovranno registrare i tornei sul calendario della FSI con largo
anticipo (almeno 40-45 giorni prima dell’inizio)
, onde consentire al personale preposto
della FSI la registrazione sul sito della FIDE.
Nota: ricordiamo che per “registrazione sul sito FIDE” NON si intende l’inserimento del torneo
nel calendario FIDE, ma si intende la registrazione in un’area riservata alla quale ha accesso soltanto
la nostra federazione.
I dati dei tornei inseriti nel calendario FSI dovranno quindi essere dettagliati e completi; a tal
proposito si rammenta che è stato recentemente inserito il “tempo di riflessione” come dato
obbligatorio da inserire.
Per i tornei che si svolgono nei mesi di giugno, luglio, agosto e settembre, che sono
di competenza diretta della FSI, gli organizzatori sono invitati a richiederne
l’autorizzazione con larghissimo anticipo (almeno due mesi prima).

Lista bimestrale
La lista Elo FIDE, a partire da luglio 2009, diventa bimestrale.
La lista verrà pertanto emessa il primo giorno di ogni mese “dispari” (gennaio, marzo, maggio,
luglio, settembre, novembre).
Per ogni lista verranno considerati i tornei pervenuti entro 7 giorni prima dalla data di
emissione della lista stessa.
Anche la lista dell’Elo Italia seguirà questa nuova tempistica.

Punteggio FIDE minimo
Il nuovo minimo punteggio Elo FIDE sarà di 1200 punti.

Punteggio di ingresso
Le regole per ottenere l’Elo FIDE subiscono alcune variazioni. Ecco, in sintesi, come sarà
possibile ottenere l’Elo FIDE da luglio 2009 in poi:
– occorrerà giocare almeno 9 partite con giocatori già in possesso di Elo FIDE.
– non è necessario giocare le almeno 9 partite tutte in una volta, ma si potranno ancora
accumulare le cosiddette “tranche”.
– le tranche devono essere di almeno 3 partite ciascuna.
– le tranche devono avere un valore superiore al minimo (1200 punti).
– la prima tranche deve essere di almeno mezzo punto.
– dopo la prima tranche si ha tempo due anni per raggiungere le 9 partite.
– il meccanismo di calcolo del punteggio di ingresso è stato modificato leggermente: mentre
ora si prende il valore di ogni tranche e si fa una media “pesata” con le altre tranche, dal
1° luglio il punteggio verrà calcolato come se le almeno 9 partite fossero state giocate tutte
in un solo torneo.

I nuovi K
Sono stati cambiati i K per il calcolo dell’Elo FIDE. I nuovi K sono i seguenti:
30, finchè un giocatore rimane sotto i 2400 punti
20, per ogni giocatore che raggiunge i 2400 punti; dopodichè rimarrà sempre fisso a 20, anche
qualora il giocatore dovesse scendere sotto i 2400 punti.
Aggiornamento del 25 aprile 2009:
La FIDE ha deciso di soprassedere, per il momento, su questa modifica. Dal 1° luglio 2009
verranno mantenute due liste, una fatta con i vecchi K e una con i nuovi. Verrà usata quella
con i vecchi K. Il 1° luglio del 2010 la FIDE valuterà il da farsi sulla base di questa
sperimentazione.

La differenza massima tra due giocatori
Era 350 punti, l’hanno portata a 400 punti.
Quindi,una differenza di punteggio tra due giocatori di oltre 400 punti verrà, ai fini del calcolo
del punteggio Elo FIDE, considerata come se tale differenza fosse esattamente di 400 punti.
Anche per il calcolo dell’Elo Italia verrà considerata allo stesso modo.

Le partite tra un giocatore con Elo FIDE e uno senza Elo FIDE potrebbero essere calcolate.
Fino ad ora, le partite tra un giocatore con Elo FIDE e uno senza Elo FIDE non erano
conteggiate per l’Elo FIDE del primo; dal 1° luglio verranno applicate invece le seguenti norme:
Art. 6.41
For an unrated player’s performance to count he must play at least three games against rated
opponents; score at least 1/2 point; and the rating based on the tournament result at its
conclusion be above the rating floor.

Art. 6.42
For rated players, all games against rated opponents are counted, and also all games against
unrated players who get a performance rating in the tournament as descrideb in 6.41.

Se un giocatore con Elo FIDE incontra perciò un giocatore privo di Elo FIDE, la performance di
quest’ultimo (se ha giocato almeno 3 partite, ottenuto almeno mezzo punto e superato la
soglia minima di 1200) verrà conteggiata come se fosse il suo Elo “reale” per la variazione Elo
FIDE del primo giocatore.

Il primo periodo di gioco deve essere sempre di 40 mosse
Quando il tempo di riflessione prevede più periodi di gioco, le mosse del primo periodo devono essere
sempre 40.

Tempi di riflessione standard
[aggiornato 8 giugno 2009)
La FIDE ha stabilito dei tempi di riflessione standard, sia con incremento che senza.
1) 90 minuti per tutta la partita, con 30 secondi di incremento a partire dalla prima;
questo tempo sarà valido solo fino al 30.6.2010.
2) 90 minuti per 40 mosse, più 30 minuti per terminare, con 30 secondi di incremento a
partire dalla prima
3) 100 minuti per 40 mosse, più 50 minuti per 20 mosse, più 15 minuti per terminare, con
30 secondi di incremento a partire dalla prima
4) 40 mosse in 2 ore, più 30 minuti per terminare
5) 40 mosse in 2 ore, più 20 mosse in 1 ora, più 30 minuti per terminare
Affinchè un torneo sia valido per i titoli deve essere usato uno di questi tempi.
Tornei che non fossero validi per i titoli possono essere giocati con altri tempi di riflessione.

Punteggio minimo degli avversari
Ai fini dell’ottenimento delle norme per i Titoli, il punteggio minimo degli avversari dovrà
essere il seguente:
Grandmaster 2200
International Master 2050
Woman Grandmaster 2000
Woman International Master 1850
Non più di un avversario può essere “alzato” al punteggio minimo richiesto. Nel caso più di un
giocatore sia sotto il minimo, dovrà essere “alzato” quello con il punteggio più basso.

3 Risposte to “Il nuovo regolamento FIDE entrato in vigore il 1° Luglio 2009”

  1. Pannella Antonello said

    Ho disputato una partita contro un giocatore che dovrebbe avere ELO Fide, visto che ha conquistato l’ultima e definitiva tranche ad agosto, ma al quale non è stato fatto l’aggiornamento-passaggio. E’ evidente che se a questo scacchista fosse stato attribuito in tempo l’ELO Fide, come è giusto che sia, ora avrei un’altra tranche. C’è possibilità che la mancanza venga recuperata in modo retroattivo o devo rassegnarmi ? Naturalmente, potrò sopravvivere comunque🙂
    Grazie,
    Antonello

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: