Blog scacchi Regina Cattolica

Scacchi, partite commentate, lezioni e problemi di scacchi, arte e storia degli scacchi

  • Meta

  • settembre: 2009
    L M M G V S D
    « Ago   Ott »
     123456
    78910111213
    14151617181920
    21222324252627
    282930  
  • Commenti recenti

    Marco Puleo su Kramnik – Anand, novità…
    Davide Aramis su Caruana Fabiano pareggia con M…
    aaa su Sacrificio di sgombero
  • Articoli precedenti

Kasparov senza pietà: domina la rivincita

Posted by Arcobaleno su settembre 25, 2009

Karpov_Kasparov_Valencia

Garry Kasparov ha vinto, anzi ha stravinto il match di Valencia che lo opponeva a Karpov, in commemorazione dell’incontro per il titolo mondiale che si svolse 25 anni fa nella città spagnola.

L’ultima giornata di gioco, prevedeva la disputa di 8 partite blitz, cioè con un tempo di riflessione di soli 5 minuti. Già sotto di 2 punti dopo le prime 4 partite rapid, le possibilità di recupero di Karpov apparivano estremamente ardue, anche perché l’ex campione del mondo aveva già dimostrato nelle 2 giornate di soffrire il gioco veloce. Nella prima delle otto partite invece, inaspettatamente, Karpov reggeva bene la cadenza blitz. Attaccato, si difendeva lucidamente, accettava un sacrificio di pedone offerto da Kasparov alla solita ricerca dell’iniziativa ad ogni costo e sfruttava il vantaggio, se pur minimo, di materiale, andando a vincere il finale. Per Kasparov era un campanello di allarme. La seconda partita correva via veloce, in patta. Con un solo punto di vantaggio per Kasparov  (3,5-2,5) il match appariva ancora in bilico. La terza partita risultava decisiva. Kasparov, con il bianco, apriva con il pedone di donna, come ha fatto per tutto il match, senza cercare complicazioni, almeno nelle prime mosse. Una scelta dettata dalla lunga assenza dai tornei. Per timore di imbattersi in qualche novità teorica, Kasparov ha scelto aperture tranquille, contando sul medio gioco, quando la teoria finisce e lascia il passo alla fantasia e al talento. Uscito sostanzialmente in parità dalla fase di apertura, Kasparov ha preso un po’ per volta il sopravvento e alla quarantaseiesima mossa ha piazzato il colpo decisivo con un’azione combinata di donna e cavallo contro il re nemico. Duro colpo per Karpov che non ha saputo reagire.

Nella quarta partita come imbambolato, ha visto scadere il suo tempo dopo appena 36 mosse. E’ stato il crollo e Kasparov, spietato killer, ha infierito, inanellando 5 vittorie consecutive, anche quando ormai non servivano più. Il match infatti poteva dirsi concluso alla quinta partita, quando Kasparov raggiungeva il fatidico (6,5 a 2,5 per la precisione). Le ultime 3 partite si giocavano per i milioni di spettatori di tutto il mondo che seguivano l’incontro via internet, fino all’umiliante 9-3.

di Riccardo Magrini

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: