Blog scacchi Regina Cattolica

Scacchi, partite commentate, lezioni e problemi di scacchi, arte e storia degli scacchi

  • Meta

  • ottobre: 2009
    L M M G V S D
    « Set   Nov »
     1234
    567891011
    12131415161718
    19202122232425
    262728293031  
  • Commenti recenti

    Marco Puleo su Kramnik – Anand, novità…
    Davide Aramis su Caruana Fabiano pareggia con M…
    aaa su Sacrificio di sgombero
  • Articoli precedenti

Il problema del porto

Posted by Arcobaleno su ottobre 28, 2009

Oggi, (ieri considerando l’orario in cui scrivo), è stata una giornata discreta, come affermava l’oroscopo della Gazzetta dello Sport:

– L’umore migliora, i rapporti con luoghi e individui lontani vi giovano. Anche nel lavoro. Le intese suine sono muy calorose, i viaggi fortunati…

Nel tardo pomeriggio, la chiacchierata telefonica con, Giovannini Roberto, l’attuale Presidente del Circolo Scacchi di Rimini, mi portava a confermare l’iscrizione della squadra di scacchi di Cattolica, al Campionato Italiano a Squadre di Serie B. 

Questa sera ho assistito ad una seduta di Consiglio Comunale, in cui tra i vari argomenti si è parlato anche dei problemi legati al porto di Cattolica. In attesa che la Regione Emilia Romagna approvi i lavori per l’ampliamento del molo di levante, altri temi legati alla legalità tengono banco in una zona in cui vi sono un centinaio di famiglie cattolichine economicamente interessate agli sviluppi commerciali dell’area. Il mio ex mentore Sindaco Pazzaglini Pietro, afferma che non se ne può fare una questione di centimetri, il lavoro va salvaguardato. Alberto Cenci, che siede sui seggi della maggioranza, obietta che i centimetri si possono impiegare se si ha il titolo legale per farlo. Mi trovo in sintonia con quanto affermato da Cenci e caldeggiato anche da Enrico del Prete, in una gara i centimetri contano, così come i punti conquistati in un torneo di scacchi, ma non si può prescindere dal rispetto delle regole se si vuole ottenere onore e non incappare nelle sanzioni del direttore di gara.

Ho affrontato di petto l’amletico dubbio, se presenziare al Consiglio Comunale o al Filosofico Caffé, scegliendo di fare l’uno e l’altro! Sicché alle ore 22 circa sono andato alla Libreria Morosina, per parlare dei sensi di colpa; un senso di colpa, non può essere ne sconfitto, ne aggirato, ma solamente accettato, accettare la realtà, per quello che è, vivendo nella propria dimensione; rivolgo il mio GRAZIE, alla signora che con la propria sensibilità, capendo il mio stato di animo, ha pronunciato parole classificabili come UTILI.

Ora, sono osteggiato da un problema di coscienza, in questi anni, grazie all’aiuto dei miei compagni di squadra abbiamo conquistato una storica promozione in serie B, difesa per due anni consecutivi; nella scorsa edizione del CIS, abbiamo quasi conquistato la promozione in serie A2, arrivando secondi, in un girone equilibratissimo. Purtroppo quella squadra, o le potenzialità di quella squadra, non ci sono più. A 6 mesi di distanza, nei miei compagni non avverto più la passione e la voglia di lottare per conquistare un altro storico traguardo. Forse non vi è più neanche quel capitano, poiché da me potrebbe giungere la spinta a credere in noi, ma in questi anni ho già chiesto ai miei amici e compiuto in prima persona, sacrifici che hanno reso indelebili certi ricordi ed emozioni. Lo scorso anno ci siamo salvati, anche grazie alla voglia di onorare il ricordo del nostro amico Andrea, ora, tutto mi porta ad accettare una realtà dal tono dimesso.

In questo momento Cattolica, non ha bisogno di una squadra in grado di affrontare un Campionato Italiano a Squadre in serie B, in questo momento Cattolica ha bisogno di ragazzi e ragazze che provino soddisfazione nel giocare a scacchi. Il luogo lo abbiamo trovato. In 6 anni in Comune non sono stati capaci di assegnarci una sede. Questo inverno, anche se dovessero arrivarci inaspettate offerte per giocare a scacchi in altri luoghi, porteremo avanti la nostra attività scacchistica a Cattolica e affronteremo nel 2010 il Campionato Italiano a Squadre in serie Promozione, presso l’attuale sede dell’Associazione politico/culturale Arcobaleno, in via Cavour n° 16. Giocheremo a scacchi scindendo quelli che sono gli aspetti politici, in quanto la nostra priorità e occuparci di sport. In virtù di quella legalità, di quella questioni di cm, giocheremo per condividere il tipico piacere della domenica pomeriggio, giocando a scacchi.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: