Blog scacchi Regina Cattolica

Scacchi, partite commentate, lezioni e problemi di scacchi, arte e storia degli scacchi

  • Meta

  • dicembre: 2009
    L M M G V S D
    « Nov   Gen »
     123456
    78910111213
    14151617181920
    21222324252627
    28293031  
  • Commenti recenti

    Marco Puleo su Kramnik – Anand, novità…
    Davide Aramis su Caruana Fabiano pareggia con M…
    aaa su Sacrificio di sgombero
  • Articoli precedenti

L’immortale peruviana

Posted by Arcobaleno su dicembre 19, 2009

Muove il bianco

L’Immortale peruviana è il nome dato a una spettacolare partita di scacchi giocata dal maestro peruviano Esteban Canal, contro uno sconosciuto dilettante in occasione di una simultanea disputata a Budapest nel 1934. In appena 14 mosse, Canal ha sacrificato sia ambo le torri che la sua regina, concludendo la partita con il Matto di Boden.

1.e4 d5
2.exd5 Dxd5 la difesa scandinava ai giorni nostri è ritenuta giocabile, mentre agli albori fu ritenuta un’apertura ipermoderna di gioco aperto, il controllo del centro da parte del nero avviene per mezzo dei pezzi piuttosto che con i pedoni, ma l’uscita prematura della regina la rende un apertura che richiede un ottima conoscenza teorica per non cadere in tranelli come quello che segue.
3.Cc3 Da5 sono giocabili anche Dd8 e Dd6, di cui il Maestro Fide Brancaleoni Maurizio è un esperto.
4.d4 c6 per dare una via di fuga alla regina.
5.Cf3 Ag4 l’alfiere inchioda il cavallo in modo del tutto naturale, ma il bianco può trarre vantaggio da tale mossa per mezzo di h3, se l’alfiere catturasse il cavallo il bianco si ritroverebbe il vantaggio della coppia degli alfieri in posizione aperta, h2 inoltre diventa una casa nella quale potrebbe rifugiarsi l’alfiere di casa nera.
6.Af4 e6 nella difesa scandinava il nero alza sia il pedone C che quello E sulla sua terza traversa, per controllare meglio la casa d5.
7.h3 Axf3 ora il nero dovrebbe concentrarsi per tenere chiusa la posizione.
8.Dxf3 Ab4 giocando in modo accademico, come in precedenza il nero inchioda il cavallo, la mossa in se non è un errore, ma la posizione del nero è inferiore poiché terminate le mosse di sviluppo si ritroverà in posizione passiva; anche se dovesse doppiare il pedone C per mezzo della cattura del cavallo, l’apertura della colonna B sul pedone debole in b7 sarà un altro fattore a vantaggio del bianco.
9.Ae2 Cd7 nella difesa Scandinava non di rado il nero arrocca lungo.
10.a3 O-O-O?? Qui però arroccare lungo è un grave errore, era necessario giocare la semplice Axc3+

[posizione del diagramma]

11. axb4! i pezzi del bianco sono tutti ottimamente piazzati contro l’arrocco del nero.

11. … Dxa1 il nero non si è accorto della combinazione che seguirà, Db6 avrebbe permesso di resistere, ma senza prospettive di vittoria.

12. Rd2 Dxh1

13. Dxc6! La folgorazione!

13. … bxc6 obbligata

14. Aa6#

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: