Blog scacchi Regina Cattolica

Scacchi, partite commentate, lezioni e problemi di scacchi, arte e storia degli scacchi

  • Meta

  • Commenti recenti

    Marco Puleo su Kramnik – Anand, novità…
    Davide Aramis su Caruana Fabiano pareggia con M…
    aaa su Sacrificio di sgombero
  • Articoli precedenti

Alexander Alekhine re degli scacchi

Posted by Arcobaleno su febbraio 6, 2010

Il nome di Alekhine viene immancabilmente associato a combinazioni geniali, e perciò risulta molto difficile scegliere una delle sue partite, perché molte di esse gli valgono l’iscrizione a buon diritto nella “Santissima Trinità” dei fantasisti degli scacchi (Morphy, Alekhine e Tal). La partita che segue è degna di nota per un unica mossa e non per le combinazioni che comunque non mancano. La mossa “misteriosa” svela il suo psicologico, strategico e combinatorio approccio agli scacchi.

Enevoldsen – Alekhine, Buenos Aires 1939

1. d4 Cf6 2. c4 e6 3. Cc3 Ab4 4. Dc2

La paternità di questa variante della difesa Nimzoindiana è attribuita a Capablanca. L’idea è semplice: non permettere al nero di danneggiare la struttura di pedoni bianchi. Tuttavia, il nero ha qualche compenso per la perdita della coppia degli alfieri: uno sviluppo veloce e armonico. Oggi questa variante è molto popolare e compare nel repertorio di quasi tutti i migliori giocatori che aprono 1. d4

4. … Cc6

I giocatori moderni giocano preferibilmente 4. … 0-0 oppure 4. … c5.

5. Cf3 d6 6. Ad2 e5 7. d5 Axc3 8. Axc3 Ce7 9. Ch4

Oggi tutti giocherebbero automaticamente 9. e4 seguita da Ae2 e 0-0, e cercherebbero di sfruttare il vantaggio della coppia degli alfieri. L’idea del bianco è di replicare a 9. … Cg6 con 10. Cf5, ma…

9. … Dd7!

Ecco la mossa “misteriosa” che mi ha spinto a commentare questa partita. Mossa che rende originale il gioco, perché contravviene le regole fondamentali dello sviluppo dei pezzi, dal momento che la donna soffoca il suo alfiere. Questo farebbe inorridire non solo Tarrash, ma anche molti giocatori contemporanei, soprattutto quelli che concepiscono il gioco degli scacchi dogmaticamente e che si disorientano facilmente di fronte a degli sviluppi insoliti. L’idea del nero è di impiegare 10. e4, cui seguirebbe 10. … Dg4. Il bianco si trova già in difficoltà, poiché voleva impedire Cg6, ma ora si trova a risolvere dei problemi concreti, come si dice, deve pensare con la sua testa!

10. g3 Dg4 11. Db3?!

Il bianco doveva considerare 11. b3

11. … Cg6 12. f3

Il cambio in g6 aprirebbe la linea ‘h’, sulla quale il povero Enevoldsen, considerando le doti di attaccante di Alekhine, non tarderebbe a patire le pene dell’inferno.

12. … Dd7 13. Cg2 0-0 14. e4 Dd8!

La donna nera ritorna nella sua posizione iniziale, ma adesso la casa d7 è libera per il cavallo.

15. Ce3 Cd7 16. Dc2 a5 17. Ag2 Cc5 18. 0-0 Ad7 19. b3 b5!

Comincia il gioco sul fianco di donna, e il bianco appare di nuovo disorientato.

20 Tad1?

Era meglio 20. cxb5

20. … b4 21. Ad2 Db8 22. Tb1 a4 23. h4

Il bianco comincia l’azione sull’ala di re, ma senza grandi possibilità di successo. Anzi, l'”azione” lo indebolisce. Non va 23. bxa4 Txa4 24. a3 a causa di 24. … b3 

23. … Ce7 24. g4 axb3 25. axb3 Ta3

L’avamposto in a3 assicura il dominio della colonna ‘a’ e la possibilità di conquistare la settima traversa. Naturalmente è debole anche il pedone in b3.

26. h5 Db6!

Adesso il bianco deve pensare alla diagonale g1-a7. La mossa del nero prepara il raddoppio delle torri sulla lina ‘a’.

27. Rh2 Tfa8 28. Tb2 c6!

Alekhine comincia a disseppellire le case deboli intorno al re bianco, questa manovra è solo un anello della catena nella partita “misteriosa”.

29. f4

Non capendo le intenzioni dell’avversario Enevoldsen continua il suo attacco, che altro effetto non produce se non quello di indebolire ulteriormente la posizione del suo re.

29. … exf4 30. Txf4 Ta1 31. dxc6?

Ripetutamente, come si dice nel gergo scacchistico, il bianco svela la sua natura di pollo, fino al punto di dimostrare di non aver capito niente della partita. Meglio del tratto del testo, che mette in azione i cavallo nero e rende micidiale la ritirata della donna in d8, era senza dubbio 31. Tf1

31. … Cxc6 32. Cd5 Dd8!

La donna nera è di nuovo nella sua casa di partenza, ma adesso minaccia di irrompere sul re bianco, circondato da una marea di punti deboli (g4, h4, la debolezza della prima traversa).

33. Ae3 Dh4+ 34. Ah3 Ce5 35. Axc5 dxc5 36. Df2 Th1+!!

Ed ecco la combinazione con cui Alekhine conclude una delle più strane partite nella sua carriera.

37. Rxh1 Dxh3+ e il bianco abbandona!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: