Blog scacchi Regina Cattolica

Scacchi, partite commentate, lezioni e problemi di scacchi, arte e storia degli scacchi

  • Meta

  • agosto: 2017
    L M M G V S D
    « Apr    
     123456
    78910111213
    14151617181920
    21222324252627
    28293031  
  • Commenti recenti

    boedus su Nuovo indirizzo Circolo Scacch…
    Stelio Pazzaglia su Nuovo indirizzo Circolo Scacch…
    Marco Puleo su Kramnik – Anand, novità…
  • Articoli precedenti

Posts Tagged ‘difesa slava’

Campionato del Mondo di scacchi – WCC 2010 – Difesa slava

Posted by Arcobaleno su maggio 5, 2010

Campionato del Mondo di scacchi – WCC 2010

Veselin Topalov – Vishy Anand

1.d4 d5 2.c4 c6 3.Cf3 Cf6 4.Cc3 dxc4 Ancora una difesa slava, ogni Campionato del Mondo di scacchi ha il proprio match tematico.
5.a4 Af5 6.Ce5 e6 7.f3 c5 8.e4 Ag6 9.Ae3 cxd4 10.Dxd4 Dxd4 11.Axd4 Cfd7 12.Cxd7 Cxd7 13.Axc4 a6  14.Tc1 Rg8 15.h4 Fino a qui tutto già visto come nella partita n° 3
15… h5 La prima deviazione! In questo modo si impedisce al pedone bianco di avanzare ancora, 
16.Ce2 Ad6
17.Ae3 Ce5 ora che l’alfiere in g6 non rischia di essere scacchiato dalla sua posizione, è meglio usare la casa e5 per smistare i pezzi piuttosto che piazzarci un pedone che cederebbe la casa d5.
18.Cf4 ovviamente se il nero non prende provvedimenti per controllare la diagonale b8-h2 il cavallo in f4 gode di un avamposto ideale per tenere sotto scacco l’alfiere in g6 ed il pedone in h5.
18… Tc8 19.Ab3 Txc1+ 20.Axc1 Re7 21.Re2 Rc8 l’idea è quella di portarsi in c6 e poi in b6 per attaccare il pedone b2
22.Ad2 Topalov si appresta a difendere il pedone, il vantaggio del bianco non sembra sufficiente per vincere
22… f6 con la solita idea di attivare l’alfiere
23.Cxg6+ Cxg6 24.g3 Ce5 25.f4 Cc6 26.Ac3 Ab4 27.Axb4+ Cxb4 28.Td1 a causa delle case deboli b4 e d4 il bianco deve lottare per mantenere la parità
28… Cc6 29.Td2 g5 un idea interessante che mira ad aprire la colonna G
30.Rf2 30.Kf2!? un idea molto profonda tesa ad aprire la diagonale d1-h5
30… g4 31.Tc2 Td8 32.Re3 Td6  33. Rc5 Cb4 una difesa indiretta della minaccia Txh5 al quale seguirebbe lo scacco in d3 con conseguente cattura dell’alfiere indifeso 34. Rc7+ Rd8 35. Tc3 Re7 36. e5 Td7  37.exf6+ Rxf6 38.Re2 Cc6 39.Re1 Cd4 40.Ad1 a5 controllo del tempo raggiunto per entrambi i giocatori.
41.Rc5 Nf5 Catturare il pedone in a5 è troppo pericolo 42.Rc3 Cd4 43.Tc5 Cf5 44.Tc3  dopo una lunga schermaglia psicologica e strategica i due campioni del mondo si sono accordati per il pareggio 1/2-1/2

Posted in partite, scacchi | Contrassegnato da tag: , , , , , | Leave a Comment »

Fide World Chess Championship Anand-Topalov Sofia 2010 partita n° 3

Posted by Arcobaleno su maggio 2, 2010

Topalov Anand Sofia 2010

Terza partita Campionato del Mondo di scacchi Sofia 2010

Topalov Vs. Anand

1.d4 d5 Anand rimette nel cassetto la difesa Grunfeld demolita da Topalov nella prima partita 2.c4 c6 3.Cf3 Cf6 4.Cc3 dxc4 5.a4 evitando la variante più violenta, che si sarebbe avuto con 5. e5 b5, un vero sacrificio di pedone, in linea con le prime due partite di questo incandescente match di Sofia.
5… Af5 6.Ce5 e6 7.f3 c5 si poteva tentare anche la più violenta 7. … Ab4, anche se è stata analizzata molto in profondità, Anand preferisce destabilizzare il cavallo in e5.
8.e4 Ag6 9.Ae3 cxd4 10.Dxd4 Dxd4 11.Axd4 Cfd7 12.Cxd7 l’idea è quella di paralizzare lo sviluppo del lato di re nero, il pedone g7 ha bisogno di protezione Cxd7 
13.Axc4 a6 14.Tc1 Il match del Campionato del Mondo di scacchi disputato da Topalov contro Kramnik era proseguito con 14.Re2 Tg8 15.Thd1 Tc8 16.b3 Ac5 17.a5 Re7 18.Ca4 Ab4 che risolse in una veloce patta.
14… Tg8 liberando l’alfiere in f8
15.h4 h6 16.Re2 Topalov sceglie di portare il re in battaglia, anche se non siamo ancora giunti in finale.
16… Ad6 con l’idea di giocare Re7 e contrastare l’azione centrale del re bianco, in queste due partite le schermaglie psicologiche tra i due GM sono state evidenti, sembra un duello del 1800 giocato sulla scacchiera.
17.h5 Ah7 18.a5 il lato di donna è stato fissato, Topalov dovrà fare attenzione a che il suo pedone non diventi un bersaglio!
18… Re7 19.Ca4 f6  Anand ha giocato quelle che all’apparenza sembrano tante mosse inutili, prima di formare quello che fin dall’inizio sembrava il corretto setup difensivo, in realtà aveva evitato di dare punti di riferimento a Topalov cercando di non fissare la catena pedonale, massimizzando la libertà di movimento dei propri pezzi 20.b4 catturare il pedone è pericolosissimo, 20. … Axb4 21. Tb1 Axa5 22. Cc5 b5 23. Axe6 Cxc5 24. Axg8 Axg8 è solo una delle varianti in cui Topalov si troverebbe a sguazzare 
20… Tgc8 21.Ac5 Axc5 22.bxc5 Rc7 la posizione del bianco ha perso tutto il suo veleno, non è possibile salvare il pedone c5 evitando la ripetizione di mosse 23.Thd1 Cxc5 24. Aa2 Tac8 25. Cb6 e dopo Ca4 ci si proietta alla ripetizione di mosse.
23.Cb6  Td8 24.Cxd7 Tdxd7  25.Ad3 Ag8 26.c6 dopo 26. … Txc6 27. Txc6 bxc6 28. Tb1! il bianco occuperà l’unica colonna aperta proiettandosi a giocare attivamente con Tb6.
26… Td6 dando supporto al pedone in a6
27.cxb7 Txb7 28.Tc3 Af7 29.Re3 Ae8 il bianco vorrebbe irrompere nella settima e nell’ottava traversa, con l’idea di conquistare il pedone in a6 e farsi un pedone passato, il nero al contrario vuole portare in gioco l’alfiere che al momento è fuori dal gioco.
30.g4 e5 31.Thc1 Ad7 32.Tc5 Ab5
33.Axb5 axb5 questo cambio evidenzia la verità del proverbio:- I finali di torri sono tutti patti! 34.Tb1 b4 35.Tb3 Ta6 36.Rd3 Tba7 37.Txb4 Txa5 38.Txa5 Txa5 39.Tb7 Rf8 40.Re2 Ta2+ 41.Re3 Ta3+ (1) 42.Rf2 Ta2+  43.Re3 Ta3+ (2) 44.Rf2 Ta2+ 45.Re3 Ta3+ (3) 46.Rf2  qui la posizione è stata dichiarata patta per ripetizione di mosse, come si può notare dai numeri tra parentesi, la posizione era stata ripetuta già in occasione dell’esecuzione della 45ª mossa da parte di Anand. 


Posted in partite, scacchi | Contrassegnato da tag: , , , , , , , , , , , , , , | Leave a Comment »

L’esperienza è un piccolo vantaggio per il giocatore di scacchi!

Posted by Arcobaleno su dicembre 26, 2009

Nella lontana Khanty-Mansiysk, l’esperienza del quarantunenne Boris Gelfand ha trionfato sulla freschezza del ventiseienne Ruslan Ponomariov in occasione della recente Coppa del Mondo di scacchi.

Gelfand era il giocatore più vecchio del torneo e nella finale si è trovato di fronte il giocatore che nel 2002 si è laureato quale più giovane Campione del Mondo di scacchi, a soli 19 anni!
Non erano in molti ad aspettarsi l’affermazione del israeliano, specialmente dopo gli estenuanti 6 turni che hanno preceduto la finale, inoltre ci si aspettava che nel gioco rapido il giovane ucraino potesse esprimere un gioco superiore!

Nella partita che vado ad analizzare Ponomoriov conduce i pezzi bianchi, alla ricerca forzata della vittoria, poiché si tratta dell’ultima partita blitz e Gelfand è in vantaggio di un punto!

1.d4 d5 2.c4 c6 3.Cf3 Cf6 4.Db3 la classica mossa da partita blitz, in genere si preferisce giocare la più classica Cc3 dxc4 5.Dxc4 Af5 6.g3 e6 7.Ag2 Cbd7 8.0–0 Ae7 9.Cc3 0–0 10.Te1 una scelta aggressiva, dettata dall’esigenza di giocare per il punto intero [10.e3 Ce4 11.De2 era un idea più conservativa] 10…h6 [10…Ce4 11.e3 Db6 12.De2 Tad8 13.Cd2 Cxd2 14.Dxd2 avrebbe rappresentato una solida linea difensiva per il nero] 11.e4 Ah7 12.a3 non mi piace la scelta del bianco, difficile dare consigli ad un Campione del Mondo, ma io avrei optato per Af4, con l’idea di giocare per lo sfondamento centrale dopo Tad1 Tc8 13.b4 a5 14.Af4 Ch5 15.Ad2 Chf6 può darsi che Ponomariov avesse scartato l’idea con Af4 poiché non può accettare la ripetizione di mosse! 16.Db3 axb4 17.axb4 Db6 18.b5 c5 Gelfand non accetta di farsi indebolire il pedone b7, ma ora il bianco ottiene il gioco complicato a cui ambiva! 19.e5 c4 20.Da4 perdendo la prima occasione di riequilibrare il match [dopo 20.Db2 Cd5 21.Cxd5 exd5 22.Ah3 il bianco sarebbe passato in vantaggio infatti se 22. … Ae4 segue 23. Axd7 e se Td8 24 Aa5!] 20…Cd5 21.Cxd5 exd5 22.Ah3 Dc7 un imprecisione che offre a Ponomariov una seconda chance! [corretta era 22…c3 23.Axd7 cxd2 24.Cxd2 Tc2 e la torre è difesa dall’alfiere in b7!] 23.b6 perdendo l’occasione della vita, si imponeva Aa5! Cxb6 24.Db5 Dc6 25.Ta5 c3 26.Af4 Cc4 27.Dxc6 Txc6 28.Txd5 c2 il numero dei pedoni è di nuovo in equilibrio, ma la qualità degli stessi è completamente diversa 29.Tb5 Tb6 30.Txb6 Cxb6 31.Ac1 l’ultimo errore, Ta1 avrebbe permesso di continuare a lottare, ma oramai il match era andato! Ab4 32.Ad2 Cd5 33.e6 Te8 quanto la tattica viene a sostegno della strategia… 34.exf7+ Rxf7 35.Tc1 Axd2 36.Cxd2 Cb4 37.Af1 cercando il colpo di coda Tc8 se Ca2 sarebbe seguito Ac4+ con cattura del incauto cavallo! 38.Cb3 Ca2 39.Ta1 c1D 40.Cxc1 Txc1 41.Txa2 Ad3 42.Tb2 Txf1+ 43.Rg2 Aa6 44.d5 Td1 0-1 Il bianco abbandona disponendo di 3 secondi sull’orologio, mentre al nero ne erano rimasti 10.

Posted in partite, scacchi | Contrassegnato da tag: , , , , , , , , | Leave a Comment »

Viaggio in treno con la slava

Posted by Arcobaleno su luglio 16, 2009

 

Accademia Scacchistica Bolognese

Accademia Scacchistica Bolognese

13 Aprile 2009, V° Turno del Campionato Regionale dell’Emilia Romagna, imbottito di vitamina C sono salito in treno direzione Accademia Scacchistica di Bologna. Conoscevo il nome del mio avversario, il solidissimo Buriani Andrea con il quale avevo già giocato diverse partite sia a cadenza classica, che a cadenza semilampo. Nei turni precedenti con il bianco aveva impostato un Sistema Colle senza effettuare la spinta di rottura in e4, durante una nostra partita di Campionato Italiano a Squadre mi ero trovato in difficoltà dopo essere stato spiazzato da una sua precoce Cbd2, avevo continuato impostando il mio classico sistema Est-Indiano e dopo una violenta schermaglia strategico-tattica dovetti rassegnare le armi, poiché incalzato dallo zeinot non seppi trovare le linee di controattacco migliori. Queste informazioni mi portarono a pensare che probabilmente quella mattina avrei giocato una Difesa Slava!

1.d4 Cf6 2.Cf3 d5 3.e3 Af5 impostando il Sistema di Londra con il nero, 4.c4 questa è la continuazione più aggressiva a disposizione del bianco, si può optare anche per Ad3 restando nel Sistema Colle vero e proprio, ma se il nero evita di cambiare e gioca Ag6 il bianco non dispone di alcun vantaggio, poiché un eventuale apertura della colonna (h) non fa che favorire il nero; c6 5.cxd5 cxd5 6.Cc3 e6 7.Db3 siamo in territorio slavo, con la sua terza mossa Buriani ha tolto mordente ad una eventuale dxc4 poiché poteva ricatturare di alfiere senza temere un espansione del nero sul lato di donna per mezzo di a6 e b5, per mezzo del cambio in d5 il bianco può sviluppare attivamente i suoi pezzi sul lato di donna, ma il gioco è tendente alla parità, l’avanzata del pedone in c5 avrebbe ristretto la mia libertà di movimento, ma mi avrebbe concesso spinte di reazione sia per mezzo di b6, che di e5, Dc7 8.Ad2 Cc6 ho giocato l’apertura praticamente senza pensare, avevo preparato questa linea in treno in un paio di ore, considerate le mie precarie condizioni di salute, non chiedevo nulla di meglio che poter giocare mosse naturali, senza dovermi immergermi in ponzate da farmi girare la testa! 9.Ch4 uscendo dal terreno a me conosciuto, mi aspettavo Ab5, ma la risposta è assolutamente naturale, Ag6 10.Cxg6 hxg6 11.Ad3 Ab4 giocata al colpo, ma a fine partita ho chiesto ad Andrea cosa ne pensasse di a6 con l’idea Ad6, ne è venuta fuori un analisi in cui il bianco tramite l’apertura del centro e sacrificio di pezzo in e6 ottiene un attacco devastante 12.a3 Axc3 la mia idea era proprio quella di cambiare il cavallo per avere un miglior controllo della casa e4, 13.Axc3 Cg4 14.h3 f5 il cavallo è intoccabile per via dell’inchiodatura sulla colonna (h) 15.Tc1 Cf6 questa era la linea che avevo previsto quando ho scelto di sviluppare l’alfiere in b4, 16.Ab4 Rf7 al momento la casa f7 è sicura, ma la mia idea è giocare g5-g4 per attaccare sul lato di re, quindi per il bianco si prospettano idee basate sul sacrificio di pedone in e4 17.Dc2 Dd7 18.Dd2 a6 sto ancora giocando lampo, mentre Andrea ha già consumato buona parte del suo tempo a disposizione, 19.f3 ora che non controllo più le case nere era più corretto giocare Ac5, qui Cxb4 dovrebbe concedere al nero la parità, dato che le torri del bianco non sono ancora in comunicazione riuscirei a cambiare i pezzi pesanti o a impossessarmi dell’unica colonna aperta, ma benché il centro sia chiuso, preferisco non concedere a Buriani un finale tecnico di alfiere contro cavallo, g5 20.Ac2 l’idea dovrebbe essere ancora quella di spingere in e4 per aprire il centro, ma il cavallo nero dispone di ottimi avamposti dopo la mia spinta di pedone in f4 per cui non è semplice consigliare qualcosa al bianco, dovrebbe aprire il centro per valorizzare la coppia degli alfieri, ma al momento non vi riesce con profitto, quindi forse era meglio ritirare l’alfiere di casa nera in c3, in attesa di tempi migliori, Tac8 visto che il bianco si è ostruito la colonna da solo ho deciso di impossessarmene, 21.0–0 in questa posizione avevo due prospettive, mettermi a pensare su cosa sarebbe successo dopo l’interessante sacrificio di pedone in g4 o giocare semplicemente per non concedere controgioco al bianco Cxb4 optando al volo per la seconda possibilità, 22.Dxb4 Tc4 23.Dd2 Thc8 a fine partita ho ricevuto i complimenti perché ho giocato l’apertura molto velocemente, non so dire se ho fatto le scelte migliori, ma il gioco del nero è stato fino ad ora semplice e logico, quindi non occorreva tempo per giocare le mosse scelte da me, diciamo pure che avevo azionato il pilota automatico! 24.Ad3 T4c6 25.Rh1 Dc7 26.Tce1 secondo me questo è il primo vero errore di Buriani, si trova già in svantaggio di tempo colossale, la soluzione migliore sarebbe quella di proporre una implicita patta per mezzo del cambio della torre in c6, poiché è vero che il nero prende il controllo della colonna aperta dopo Dxc6, ma l’alfiere di casa bianca è molto più forte del cavallo nero, anche se quest’ultimo dovesse dirigersi in g3, poiché a quel punto si riproporrebbe l’idea di spingere in e4 Ch5 ora invece ci sono delle minacce tattiche! 27.Tf2 Cg3+ 28.Rg1 Tc1 29.f4 bisogna impedire che il nero costruisca una rete di matto tramite la difesa del cavallo in g3 per mezzo della spinta in f4, Txe1+ 30.Dxe1 Dc1 31.Dxc1 Txc1+ 32.Rh2 gxf4 33.exf4 Ce4 ho valutato un eventuale cambio di alfiere in e4, come una vittoria strategica dovuta al pedone passato e alla debolezza del pedone in d4 34.Tc2 Td1 ho cominciato ad usare il tempo a mio disposizione, credo che cambiare la torre conduca ad un finale pari, anche se il nero mantiene l’iniziativa, dato che volevo vincere e che il mio avversario era rimasto con circa 10 minuti sull’orologio anche se disponeva dell’abbuono di 30 secondi ad ogni mossa, ho scelto di entrare in complicazioni 35.Ae2 Td2 Txd4 sarebbe troppo semplice da giocare per il mio avversario, dato che non avrebbe nulla da calcolare e le sue repliche sarebbero praticamente forzate, ora invece… 36.Ah5+ g6 37.Tc7+ Rf6 38.Af3 Txb2 dopo 38 mosse il nero ha finalmente un vantaggio concreto, ma la partita si può dire che entri nel vivo, perché Buriani non è diventato CM per grazia ricevuta e capisce quali siano le sue armi per partire al controattacco, 39.h4! Cd6 si ho previsto tutto, quando si gioca su un solo lato della scacchiera non mi è difficile vedere le varianti in profondità, 40.h5 Cf7 41.Tc8 g5 42.Tg8 se fino a questo punto la partita era in equilibrio dinamico, credo che questa mossa costituisca un errore decisivo, a mio avviso fxg5 era pressoché unica perché bisogna impedirmi di spingere in:  g4 43.Tg6+ Re7 44.Ad1 ora in avanti non so dire se ho giocato le mosse migliori, ma come suol dirsi la vittoria del nero è solo una questione di tecnica, Axg4 avrebbe creato un dinamismo non sufficiente ad ottenere il pareggio, il bianco avrebbe avuto soltanto trucchetti per promuovere il pedone (h) tramite il sacrificio di torre sul cavallo, ma li avrei facilmente elusi, Td2 45.Ab3 Td3 46.Ac2 Tc3 47.Ad1 Td3 48.Ae2 Td2 49.Af1 Txd4 50.Rg3 Ta4 51.h6 Txa3+ 52.Rf2 Cxh6 quattro pedoni di cui 3 passati sono un ampio compenso per il pezzo, 53.Txh6 Rd6 54.Re2 Tb3 55.Rd2 Tb2+ 56.Re3 a5 57.Ad3 questa è un altra posizione chiave, Andrea è in zeinot ed è normale che facesse affidamento su questa posizione per salvare la partita, si minaccia Axf5 Rc5 la mossa inattesa! Se Txe6 d4# 58.Ae2 a4 se Txe6 il nero non può evitare la promozione di un pedone 59.Th8 a3 60.Ta8 Rb4 61.g3 b5 62.Rd3 Tb3+ 63.Rc2 Txg3 64.Tb8 Tg2 65.Txb5+ Ra4 66.Tb8 Txe2+ 67.Rc1 Te4 0-1

Posted in partite, scacchi | Contrassegnato da tag: , , , , , , | Leave a Comment »

Vladimir Kramnik – Anand Viswanathan WCC Bonn 2008

Posted by Arcobaleno su ottobre 21, 2008

Kramnik - Anand WCC Bonn 2008

Kramnik - Anand WCC Bonn 2008

Ieri sera alla Caffetteria Mazzini parlando con il MF Maurizio Brancaleoni ho esposto le mie perplessità sulla condotta di gara di Kramnik:
– E’ riuscito a perdere due partite con il bianco cercando di complicare il gioco ed in entrambe ritrovandosi a corto di tempo ha finito con il commettere errori tattici.
Il Branca mi ha fatto notare che la preparazione teorica di Anand è superiore, che il russo gioca teoria fino alla quindicesima mossa, ma non ha introdotto ancora nulla di nuovo.
– Dal mio punto di vista Kramnik è superiore nel gioco puramente tecnico, che dovrebbe sfruttare la sua miglior capacità di giocare i finali con i pezzi leggeri, quindi deve muovere più velocemente per far si che sia l’indiano a finire in zeitnot, cercando di superarlo dal punto di vista agonistico oltre la quarta ora di gioco, ma è chiaro che se lo sfidante non è a posto fisicamente, dopo questa sconfitta il match lo si può considerare già finito!
A questo punto il campione riccionese ha insinuato il dubbio che Kramnik si stia preparando per un altro evento, che stia perfezionando il proprio stile di gioco grazie a questa esperienza contro il Campione del Mondo di scacchi in carica!
Questa riflessione mi lascia perplesso, Garry Kasparov è diventato Campione del Mondo perchè in corsa ha saputo adattare il proprio stile di gioco a quello di Anatoly Karpov, ma considerato che chi vince questo match andrà ad affrontare il vincente tra Gata Kamsky e Veselin Topalov, non è escluso che in futuro vi sarà un nuovo incontro per il titolo di Campione del Mondo di scacchi fra gli attuali duellanti, che Kramnik stia studiando l’avversario usando la tattica di Michail Botvinnik? Ma… tuttosommato ne dubito, comunque andiamo ad analizzare un’altra diabolica variante di Merano!

1.d4 d5 2.c4 c6 3.Cf3 Cf6 4.Cc3 e6 5.e3 Cbd7 6.Ad3 dxc4 7.Axc4 b5 8.Ad3 a6 9.e4 c5 10.e5 cxd4 11.Cxb5 axb5 12.exf6 gxf6 13.0-0 Db6 14.De2 Ab7 15.Axb5, fin qui abbiamo visto le stesse mosse della terza partita, Anand astutamente sceglie di non sfidare la preparazione casalinga di Kramnik e si impossessa immediatamente della colonna aperta Tg8 16. Af4 una risposta immediata e naturale, quindi Kramnik era praparato a questa novità, in g3 l’alfiere difenderà l’arrocco Ad6! è probabile che questa mossa sia sfuggita al team di Kramnik, dato che per giocare la 17. Ag3 ha impiegato 15 minuti! Non è facile capire quale sia la continuazione migliore, ma lo sfidante sembra abbia scelto la più rischiosa dopo 17.Axd6 Dxd6 18.Tfd1 il nero ha numerose opzioni ed il gioco rimane incerto ad esempio e5 19.Txd4!?
Dxd4! 20.Cxd4 Ag2 21.Axd7+ Rxd7 22.Dd2 Ah3+ 23.Rh1 Ag2 con patta per ripetizione di mosse f5! Una buona mossa che pone al bianco un sacco di problemi pratici, sarebbe stata più debole Axg3, dopo 18. hxg3 il re bianco è più sicuro ed il piano con Re7 fallisce per via di 19. Cxd4! che sfrutta l’inchiodatura del Cd7 18.Tfc1 probabilmente è una buona mossa, prende il controllo della lina c e della importante casa c5, ma 40 minuti per giocarla sono eccessivi! f4 questa semplice mossa mostra la profonda comprensione della posizione da parte di Anand, che trova il modo di giocare semplicemente, che molte volte negli scacchi è la cosa più difficile da fare! 19. Ah4 Ae7 cercando di liberare la casa e7 per il proprio re! 20. a4! un idea già vista nella terza partita del match Axh4 21. Cxh4 Re7 Kramnik è nuovamente di fronte ad una difficile scelta, ha un sacco di piani, ma non sa quale scegliere 22. Ta3, lo stesso piano dubbio visto in precedenza, si poteva giocare anche peggio, ad esempio 22. f3?! l’attacco del nero è fermato ma il cavallo bianco rimarrà fuori gioco per parecchio tempo dopo 22.g3?! fxg3 23.hxg3 Tg5 il nero sta bene, in conferenza stampa è stata proposta 22.b4?! ma Kramnik ha dato una buona risposta Txg2! 23.Cg2 Tg8 24.f3 d3 25.Df2 Axf3
26.Dxb6 Txg2 27.Rf1 Cxb6 28.Axd3 Cd5 ed il nero ha un ottimo compenso e migliori chance di vittoria; forse si poteva giocare 22. Rf1 una mossa comunque utile in attesa di decidere il piano in base alle scelte del nero Tac8 perfettamente logica 23.Txc8 Tc8 24. Ta1 Dc5! giocata velocemente, Kramnik è sotto pressione ed ha solo 25 minuti di tempo per raggiungere la mossa 40 25.Dg4 De5 26.Cf3 Df6 27.Te1 dopo questa mossa il bianco si ritrova con qualche problema, ma è difficile proporre dei miglioramenti con Td1!? si poteva provare a semplificare ad esempio Ce5 28.Cxe5 Dxe5 29.Dh4+ Df6 ed il bianco può provare 30. Dh7!? il nero ha compenso ma è difficile trovare più di una patta Dg5 31.Af1 Dg4 32.Te1 Ag2 33.Axg2 Tg8 34.Te6 Rxe6 35.De4 ed il bianco trova il perpetuo 27…Tc5! 28.b4 Tc3! In conferenza stampa Kramnik ha detto che si aspettava28…Ce5 29.Cxe5 Txe5 30.Txe5 Dxe5 31.Dh4+ Rf8 32.Af1 e giustamente credeva di essere in vantaggio 29. Cxd4 ciecato… forse era stanco, sicuramente sotto pressione con soli 15 minuti sull’orologio 29…Dxd4 30.Td1 Cf6 31.Txd4 Cxg4 32.Txd7+ Rf6 33.Txb7 Tc1+ 34.Af1 sembrava tutto a posto Ce3!! Buongiorno!!
35.fxe3 fxe3 ed il pedone non può essere fermato!

Posted in notizie, partite, scacchi | Contrassegnato da tag: , , , , , , , , , | 1 Comment »

Epica sfida nel Campionato del Mondo di Scacchi a Bonn 2008

Posted by Arcobaleno su ottobre 19, 2008

Viswanathan Anand

Viswanathan Anand

Kramnik,Vladimir – Anand,Viswanathan
WCC 2008 Bonn (3), 2008

1.d4 d5 2.c4 c6 la prima partita serviva per tastare il terreno, per verificare quale difesa aveva preparato il nero contro l’apertura del pedone di regina, il giorno di riposo è servito per mettere a punto le varianti 3.Cf3 Cf6 4.Cc3 e6 Anand ha accettato la sfida giocando nuovamente la difesa slava 5.e3 non sviluppando l’alfiere in una casa aggressiva come g5 Cbd7 6.Ad3 dxc4 7.Axc4 b5 8.Ad3 siamo nella insidiosa Variante di Merano, il gioco che ne scaturirà sarà violentissimo, nel Campionato del Mondo di scacchi giocato ad Elista contro Topalov, Kramnik aveva optato per 8.Ae2, ma non ottenne alcun vantaggio dall’apertura.
a6!? la moda suggerisce Ab7, poichè gli esperti dicono che la mossa del testo è troppo rischiosa, ma nei meandri della mia mente ricordo che il nero fa bene a difendere il pedone b5! 9.e4 c5 10.e5 un tentativo diretto di confutare il gioco del nero, la precedente esperienza di Anand era con 10.d5 Dc7 11.0-0 Ab7 12.dxe6 fxe6 che condusse il gioco in una complessa lotta nella Karpov,A (2740)-Anand,V (2715) a Monte Carlo nel 1994 cxd4 11.Cxb5 axb5 Kramnik aveva già giocato questa posizione con il bianco 11…Cxe5 12.Ce5 axb5 13.Ab5 Ad7 14.Cxd7 Da5 15.Ad2 Dxb5 16.Cxf8 Txf8 raggiungendo una posizione considerata buona per il bianco, come nella Kramnik,V (2751)-Kasparov,G (2812) a Wijk aan Zee nel 1999 12.exf6 gxf6 13.0–0 Db6 14.De2 l’esperienza di Kramnik è notevole, questa posizione l’ha affrontata con il nero, 14.Ae4 Ab7 15.Axb7 Dxb7 16.Cd4 Tg8 nella Kamsky,G (2695)-Kramnik,V (2710) a Linares nel 1994 che terminò con una pacifica patta.

Variante di Merano

Variante di Merano

Ab7 questa è la sorpresa preparata da Anand ed il suo team! Il pedone b5 è lasciato al suo destino, il nero sta camminando su un baratro ogni passo falso può costargli il punto intero! 15.Axb5 giocata dopo 15 minuti di riflessione, l’alternativa era Af4 Ad6! per impedire il piano Af4-Ag3 chiudendo la colonna (g) 16.Td1! Tg8 17.g3! Kramnik gioca le mosse migliori continuando a far pressione sul pedone d4! Tg4 giocata quasi al colpo, Anand si ritrova con un ora di vantaggio dato che Kramnik ha impiegato ben 40 minuti per giocare l’aggressiva 18.Af4 da più parti veniva suggerita 18.Cd2, ma è probabile che Anand avesse in serbo la diabolica novità Re7! Axf4 19.Cxd4 il gioco lampo di Anand deve aver innervosito lo sfidante, l’incredibile Txd4 sembra più forte, ma il Campione probabilmente era meglio preparato su quella linea, ora invece si è immerso in una profonda riflessione ideando un sontuoso piano difensivo h5 20.Cxe6 questa l’abbiamo vista tutti, poichè non vi è altra via per alimentare l’attacco! fxe6 21.Txd7 Rf8 22.Dd3! un piano degno di un GM Tg7 una risposta degna di un Campione del Mondo, pur in svantaggio di materiale Anand capisce che deve parare l’attacco, nella posizione risultante la scarsa sicurezza del re bianco, bilancerà la sua superiorità sul lato di donna, i due pedoni in più sono troppo arretrati per concedergli un chiaro vantaggio 23.Txg7 Rxg7 24.gxf4 Td8 un ottima mossa intermedia per allontare la regina dal centro della scacchiera 25.De2 Rh6 26.Rf1 Tg8 27.a4! L’idea originale di Kramnik era 27.f5?! ma dopo Ag2+
28.Re1 Ac6! il bianco è in difficoltà, ad esempio 29.Dd2 Rh7 30.Axc6 Dxc6! 31.Re2 Db5+ 32.Rf3 Tg4! 33.Te1 Df5+ 34.Re2 De4 ed il nero ha buone chance di vittoria Ag2+ 28.Re1

zeitnot

zeitnot

Ah3!? molto ambiziosa, pur con poco tempo sull’orologio Anand sceglie di giocare per il punto intero! 29.Ta3?! una mossa dubbia che lo stesso Kramnik ha criticato in conferenza stampa, era megio giocare la torre in d1 Tg1+ 30.Rd2 Dd4+ 31.Rc2 Ag4 32.f3 Af5+ 33.Ad3? l’errore decisivo, con meno di 5 minuti sull’orologio Kramnik non trova la solida 33. Rb3! che dovrebbe condurre al pareggio dopo Tc1! (se
33…Dd5+ 34.Ac4 Db7+ 35.Ab5 Dd5+ ed il nero può forzare la patta)
34.a5!! il bianco deve far correre il proprio pedone libero Tc2
(dopo la partita Anand ha detto che in questa posizione avrebbe giocato 34…e5 35.Ta4 Dc5, ma il nero non vince dato che il bianco dispone della risorsa 36.Ac4! Ac2+ 37.Dxc2 Txc2 38.Rxc2 Df2+ 39.Rb3 Df3+
40.Ra2 exf4 41.a6 Dc6 42.b3 Dg2+ 43.Ra3
Df2 44.a7 Dc5+ con scacco perpetuo)

35.Dxc2 Axc2 36.Rxc2 Dc5+ 37.Rb1 Db5 38.a6 e nel finale visibile anche nel diagramma sottostante il bianco patta agevolmente

patta teorica

patta teorica

Ah3 il nero ha una posizione vinta, ma questa mossa dimostra il nervosismo di Anand, Axd3 dava matto in poche mosse 34.a5 l’ultimo errore, era necessario spostare la Regina in d2, il nero sarebbe stato ancora vincente ma bisognava giocare in modo preciso Tg2 il nero prende la regina ed il bianco non riesce a raggiungere in tempo la casa di promozione 35.a6 Txe2+ 36.Axe2 Af5+ 37.Rb3 De3+ 38.Ra2 Dxe2 39.a7 Dc4+ 40.Ra1 Df1+ 41.Ra2 Ab1+ 0–1 E’ stata una battaglia fantastica, come non se ne vedevano da tempo, Kramnik ha giocato alla Kasparov, ma al contrario del suo maestro non è riuscito a giocare al meglio lo zeinot. Una sconfitta del genere fa male, dubito che nel quinto turno rivedremo una difesa slava, semprechè Kramnik non riesca a studiarsi con profitto 19. Txd4!

Posted in Blogroll, curiosità, notizie, partite, scacchi | Contrassegnato da tag: , , , , , , | 3 Comments »

Prima partita Campionato del Mondo di scacchi a Bonn

Posted by Arcobaleno su ottobre 15, 2008

Campionato del Mondo di scacchi a Bonn

Campionato del Mondo di scacchi a Bonn

Il Grande Maestro spagnolo Miguel Illescas ha analizzato la prima partita del match Anand Viswanathan Vs. Vladimir Kramnik, valida per la conquista del Titolo di Campione del Mondo di scacchi che si sta disputando a Bonn.

Con i pezzi bianchi Kramnik ha scelto una solida variante di apertura, provando a far pressione sulla posizione nera, ma senza correre alcun rischio! Anand ha giocato la linea principale e mosse molto naturali, quando alla quindicesima mossa lo sfidante ha conquistato un pedone, il compenso per il Campione del Mondo di scacchi era evidente e Vishy non ha faticato molto per raggiungere il pareggio!

1.d4 era facile da pronosticare, Kramnik non ha ottenuto molti successi con 1.e4 e negli ultimi anni è tornato alla sua favorita apertura con il pedone di regina d5 Anand ha in repertorio anche Cf6 con l’idea di impostare una Nimzo-Indiana, forse la vedremo nelle prossime partite! 2.c4 c6 grazie alla difesa slava Anand si è laureato Campione del Mondo di scacchi a Città del Mexico, questa dinamica apertura si addice alla perfezione allo stile del detentore! Kramnik si sarà certamente preparato e già fin dalle prime battute ha provato a sorprendere il campione in carica 3. Cc3 Cf6 4. cxd5!? La variante di cambio è una scelta tranquilla che conduce il gioco in una posizione simmetrica, difficilmente Anand si aspettava una mossa del genere dato che è risaputo che il bianco non ottiene nessun vantaggio cxd5 5. Af4 Cc6 6. e3 Af5 Anand non ha nessun timore ed entra nella linea principale 7. Cf3 questa è la vera sorpresa, l’approccio simmetrico è assolutamente innocuo, la linea più aggressiva era considerata 7. Db3 ma il nero non ha nulla da temere. 7. … e6 8.Db3 nel 2001 Kramnik aveva provato in una partita on-line con Verbal Klint 8.Ab5 Cd7 9.0–0 Tc8 10.Tc1 a6 11.Ad3 Axd3 12.Dxd3 Cf6 13.Ca4 Ad6 14.Axd6 Dxd6 15.Cc5 Tc7 16.Cxb7 Txb7 17.Dxa6 Tc7 18.Ce5 0–0 19.Txc6 Txc6 20.Dxc6, mentre nel 1993 con Anand aveva giocato 8. Ad3 Axd3 9. Dxd3 Ad6 10. Axd6 Dxd6 11. 0-0 sancendo una rapida patta. 8. … Ab4 9. Ab5 0-0 10. Axc6 tutte queste linee sono molto solide, anche Kramnik in passato non riuscì a vincere contro un avversario più debole! 10.0–0 De7 11.Axc6 bxc6 12.Ca4 Ch5 13.a3 Aa5 14.Ag3 Cxg3 15.hxg3 Tab8 16.Dd1 Tfc8 17.Tc1 Ag4= Djurhuus Rune, (2420) Kramnik, Vladimir (2590) 1992 e la patta venne sancita 49 mosse più tardi. 10. … Axc3 11. Dxc3 Tc8 12. Ce5 una variante ben conosciuta Cg4! una mossa molto precisa dopo 12. … bc6 13. f3 il bianco sta un po meglio. 13. Cxg4 Axg4 14. Db4 Tc6 15. Db7 una novità! Questa cattura non era stata ancora sperimentata, per il nero non vi erano problemi dopo 15. 0-0 Db6= come nella Nussbaecher, AndreasSeibold, Hubert Dr. dove il nero pattò in 23 mosse. 15. … Dc8 si poteva giocare più aggressivamente con 15. … Da5, ma dopo 16. b4 Da4 17. 0-0 Tb6 18. Dc7 Tb4 19. Ad6 Tc4 20. Ac5+ il bianco sta un pò meglio. 16. Dxc8 Tfxc8 17. 0-0 il nero ha un chiaro compenso per il pedone. Nelle prossime mosse Anand prenderà il controllo della colonna aperta, migliorando la propria posizione. 17. … a5!? è una mossa impegnativa, poichè ora l’alfiere di Kramnik avrà un obiettivo di attacco, ma guadagna spazio sul lato di donna. Si poteva giocare anche 17. … h6 18. f3 Af5 19. g4 Ad3 20. Tf2 Tc2 oppure 17. … Ae2 18. Tfe1 Ad3 19. h4 a5 20. Ted1 Ab5 in entrambi i casi con compenso per il pedone sacrificato. 18. f3 Af5 19. Tfe1 Ag6 20. b3 f6 21. e4 finalmente Kramnik va all’attacco, ma Anand è pronto! 21. … dxe4 22. fxe4 Td8 anche Tc2 offriva sufficiente compenso. 23. Tad1 Tc2 24. e5 un chiaro segnale che le cose per il bianco non vanno bene. La verità è che dopo 24. d5 e5! 25. Td2 Tdc8 26. d6 T2c6! 27. Ag3 Td8 il nero non ha problemi. 24. … fxe5 25. Axe5 Txa2 ristabilendo l’equilibrio materiale 26. Ta1 Txa1 27. Txa1 Td5 28. Tc1 Td7 29. Tc5 Ta7 il pareggio è scontato 30. Tc7 Txc7 31. Axc7 Ac2 32. Axa5 Axb3 1/2-1/2

Entrambi i giocatori erano molto attenti in questa prima partita. La variante di cambio della difesa slava è troppo pacifica per creare veri problemi al nero!

Posted in Blogroll, curiosità, notizie, partite, scacchi | Contrassegnato da tag: , , , , , , | 1 Comment »